7 novembre 2013

*I diari delle streghe. L'iniziazione* recensione

Salve fanciulli :3
ho appena realizzato che ho praticamente ancora dei libri che ho letto quest'estate da recensire. Visto che oggi non c'è nessuna rubrica, ho pensato di parlarvi un po' del primo volume della saga di Lisa J. Smith, I Diari delle streghe.
Titolo: I diari delle streghe. L'iniziazione.
Autore: Lisa J. Smith
Anno: 1992 (2009 in Italia)
Prezzo: 11,80€
Editore: Newton Compton
Genere: fantasy

Costretta a trasferirsi dalla calda e assolata California al grigio e gelido New England, la diciassettenne Cassie rimpiange la sua vecchia vita. Gli unici ragazzi con i quali riesce a legare sono i membri di uno strano gruppo che semina paura e terrore tra i coetanei. Non si tratta di semplici bravate, però: Cassie verrà accolta in un covo di streghe che da centinaia di anni controlla New Salem. È il Circolo Segreto, dove si originano piaceri così inebrianti da essere pericolosi. Quando si innamora del misterioso e intrigante Adam, Cassie deve scegliere se resistere alle tentazioni o accettare che le forze oscure l’aiutino a ottenere ciò che vuole anche se un solo passo falso potrebbe costarle la vita. Da un’autrice che ha conquistato milioni di lettori in tutto il mondo, un ciclo di romanzi avvincente e accattivante, in cui le forze del bene e le forze del male hanno il fascino ambiguo dell’adolescenza.
Questo libro mi ha lasciata perplessa. Ancora non riesco a capire se mi sia piaciuto o meno.
La scelta del titolo naturalmente non centra nulla, penso che sia stato chiamato così solo per vendere. Il titolo originale è The Secret Circle, che è azzeccatissimo. Dettagli.
Dunque, ho trovato la storia piuttosto banale quasi quanto i personaggi.
Cassie, la protagonista, nel giro di una settimana si trasferisce in due posti diversi. La scelta del primo posto è stata fatta solo per fare incontrare la ragazza con Adam (ci posso scommettere!), che con un solo sguardo si innamorano follemente.
Sul serio, quei due si amano! Assurdo! Io cose del genere non posso proprio sopportarle -.-
Dopo l'incontro, lei si trasferisce a New Salem, dove incontra parecchia gente strana. 
Fa amicizia con Diana, una ragazza talmente buona che farebbe concorrenza a Gesù. E non sto scherzando! Un personaggio impossibile, poco realistico.
Poi naturalmente c'è la cattiva di turno che prende di mira la nostra ingenua protagonista.
Cassie è talmente infantile che sembra di avere a che fare con una dodicenne (non che tutte le dodicenni siano infantili!!!), sempre a piangersi addosso e tratta Diana come una specie di divinità. Di tutti gli altri personaggi secondari si sa a malapena il nome.
La storia inizia a prendere una piega diversa verso le ultime pagine e il finale resta in sospeso.
Ora, essendo una quadrilogia, molte cose potrebbero essere chiare nei volumi seguenti, che ancora non so se leggere o meno. 
Ho letto alcuni libri della Smith della saga Il diario del vampiro e più continuavo a leggere, più il libro diventava banale. Diciamo che sono rimasta un po' delusa da questa autrice e che non voglio rischiare di perder tempo con certi libri, quando ne potrei leggere più belli e migliori.


Giudizio finale


3\5 stelline, per gli ultimi capitoli che mi hanno coinvolta di più e perché in generale non è stato spiacevole leggerlo :)

Curiosità. 
Ho letto in giro di una serie tv ispirata a questi libri che si chiama The Secret Circle. 
Qualcuno di voi la segue? Ne vale la pena?

2 commenti:

  1. io volevo leggere questa quadrilogia...ma ho sempre rimandato forse non mi colpiva molto...ho visto la serie tv che ha fatto flop dopo la prima stagione..e anche in quel caso la trama non mi entusiasmava..se il libro ha la stessa linea di condotta eviterò...^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quindi anche la serie tv non è un granché?

      Elimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.