28 luglio 2015

Recensione Nemmeno in paradiso di Philpot Chelsey

Buon dì lettori :) Oggi vi lascio il mio parere sul libro Nemmeno in paradiso di Philpot Chelsey uscito di recente per la De Agostini.

Titolo: Nemmeno in paradiso
Autore: Chelsey Philpot
Anno: 2015
Editore: De Agostini

Charlotte Ryder sa già tutto sul conto di Julia Buchanan prima ancora di conoscerla. Prima ancora di doverla ospitare una notte in camera sua, nel dormitorio del St. Anne College. I Buchanan sono il tipo di famiglia che non passa inosservata. Persino la preside Mulcaster è solita interrompere a metà un discorso per guardarli scendere, uno dopo l’altro, dalla loro lussuosa macchina nera. Per i Buchanan frequentare il St. Anne è come vivere in un acquario: tutti sanno tutto di loro. O almeno così crede Charlotte. Ma quello che non si aspetta, arrivando al St. Anne dal lontano New Hampshire, è di poter diventare la migliore amica di Julia Buchanan. Di essere inghiottita nel suo mondo abbagliante, fatto di feste ininterrotte, fiumi di champagne, appuntamenti notturni e incontri segreti. Un mondo in cui all’improvviso anche l’amore sembra a portata di mano. Perché quando Charlotte conosce Sebastian, il fratello di Julia, crede di avere finalmente tutto ciò che ha sempre desiderato. Presto però l’idillio si spezza. E davanti agli occhi di Charlotte si spalanca una tragedia. Un terribile segreto annidato dietro lo sfarzo che illumina le esistenze dei magnifici Buchanan…

RECENSIONE 
Avevo adocchiato Even in paradise sin da prima che uscisse in Italia, perciò potete immaginare il mio entusiasmo quando ho scoperto della pubblicazione italiana. Purtroppo l'entusiasmo si è andato smorzando man mano che leggevo il libro. Quello che mi sono trovata davanti è una lettura carina, ma niente di più.
Dalla trama un po' mi ricordava L'estate dei segreti perduti, ma i due libri non hanno nulla in comune se non un "segreto" e la famiglia ricca. Ho messo la parola segreto tra virgolette perché quello della storia della Chelsey non è un vero mistero poiché è sin da subito intuibile. Anzi non ci arriverete subito perché vi aspetterete chissà cosa per poi essere delusi. 

La protagonista è Charlotte, una ragazza che frequenta il St. Anne, una scuola femminile. Lì incontra Julia, lo stereotipo del personaggio dal passato tragico che fa di tutto per rovinarsi la vita. Tra le due si instaura un'amicizia che onestamente ho trovato fastidiosa. Charlotte in poco tempo si ritroverà coinvolta nell'uragano Julia e pian piano si lascerà influenzare da questa fino a perdere le sue amiche per stare solo con lei. La sua esistenza dipenderà da Julia e a me ha dato l'impressione di un cagnolino che segue la padrona o di una babysitter alle prese con una bambina viziata. Questi personaggi che si lasciano influenzare troppo, senza aver un minimo di carattere per opporsi, non mi piacciono. Ed è davvero un peccato, perché Charlotte poteva essere un personaggio interessante. Lei è un'artista e mi è piaciuto molto il suo modo di pensare, il suo prendere un oggetto che le ricorda un determinato evento e inserirlo nella sua scatola dei ricordi. Julia è invece un personaggio che ho un po' detestato. E' lo stereotipo della ragazza viziata alla ricerca di attenzioni. L'unico personaggio che mi  è piaciucchiato è l'impacciato fratello di Julia, Sebastian, che purtroppo non è molto approfondito, come il resto dei personaggi secondari. Il rapporto tra lui e Charlotte è molto dolce, anche se avrei preferito che fosse più approfondito. 
Ciò che probabilmente non mi avrà fatto appassionare alla storia sicuramente è il tempo che scorre velocemente soffermandosi soltanto su particolari eventi. Lo stile della Chelsey non è male, infatti circa metà del libro l'ho letto con piacere anche se la storia mi ha lasciata indifferente, quando però ho notato che la storia non faceva passi avanti, mi sono annoiata e ho iniziato a leggere velocemente per terminarlo.

In conclusione Nemmeno in paradiso è una lettura carina, ma che purtroppo non lascia nulla. Se siete alla ricerca di una storia coinvolgente e appassionante non è il libro che fa per voi, ma se quello che cercate è una storia leggera da fare sotto l'ombrellone forse il libro della Chelsey potrebbe essere una buona scelta :)
Tre tazzine perché è una lettura carina, ma che non appassiona più di tanto.
Allora, cosa ne pensate? L'avete letto o avete intenzione di farlo? Fatemi sapere!

17 commenti:

  1. Avevo intenzione di inserirlo tra gli acquisti da fare in vista delle imminenti ferie, da portare al mare, però forse opterò per qualche altro titolo! ;)

    RispondiElimina
  2. La prima impressione che ho avuto su questo libro è stato... angosciante. Infatti non ero convinta di leggerlo. Ho fatto bene. Il mio intuito funziona ;D e poi non mi piace la ragazza che abbandona gli amici per fare da cagnolino/babysitter all'altra. Ma che persona sei?
    Un libro in meno dalla lista >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene. Non è un libro che potrebbe piacerti, fidati xD anch'io odio quel genere di persona, non l'ho mai sopportato >_<

      Elimina
  3. Mmm nemmeno a me piacciono i personaggi che si lasciano influenzare da altri personaggi.. non so, per il momento mi sa che passo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora la pensiamo allo stesso modo! A me danno l'impressione di non saper pensare con la loro testa..

      Elimina
  4. Bah, a me non diceva più di tanto neanche prima...Questa Charlotte non mi piace a prescindere. A questo punto preferirei leggere L'estate dei segreti perduti ^^ WL salva!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'estate dei segreti perduti merita tanto *-* l'unica cosa che mi è dispiaciuta è l'averlo letto dopo Il trono di ghiaccio..be' puoi immaginare xD però mi era piaciuto tanto comunque ^^

      Elimina
  5. Ero indecisa se leggerlo o no...e dopo la tua recensione mi sono convinta che lo leggerò forse forse se non trovo altro che m'ispiri di più ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei curiosa provaci :) la prima parte scorre bene..dopo circa metà libro mi sono annoiata! Magari a te piace di più :3

      Elimina
  6. Avevo segnalato l'uscita di questo libro sul mio blog però poi mi sono fatta prendere da altri libri e a quanto pare ... ho fatto bene! Ciao Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Be', in generale non è un libro brutto, quindi potrebbe anche piacerti, ma non è niente di speciale :)

      Elimina
  7. Hai ragione la trama mi ricordava un po' quella di l'estate dei segreti perduti, credevo di essere l'unica a pensarlo xD
    Penso che potrebbe essere una buona lettura da sotto l'ombrellone, ma per adesso ho una lista già bella lunghetta di libri da leggere quindi credo che lo rimanderò vista la tua recensione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, guarda, sin dalle prime pagine non ho fatto altro che paragonarlo! Nessun paragone tra i due libri. Sì, potrebbe essere adatto per sotto l'ombrellone fino ad un certo punto (se poi inizia ad annoiarvi non è più un'ottima scelta ^^")..

      Elimina
  8. Anche a me la trama faceva pensare a L'estate dei segreti perduti, comunque lo metto in wishlist...magari se non ho libri migliori sotto mano me lo leggo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari a te piace! Come sai, io ho gusti un po' particolare (e sono a periodi XD).

      Elimina
  9. Io gli ho dato anche meno, sono stata più cattiva! Dalle premesse infrante tra l'altro ( mi chiedo se l'abbiano letto per paragornalo a qualcosa come Gossip Girl!!!) è stata una lettura disordinata, senza un coinvolgimento! E poi quel peluche sudicio.. pieno dei peggiori batteri in circolazione.. se penso a questo libro, mi viene in mente quello!

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.