29.1.15

Chi ben comincia #15 Violet


Buon pomeriggio, lettori. Scusate ancora per la mia assenza, ma tra poco il quadrimestre si chiude e devo togliermi al più presto tutte le interrogazioni. Che stress!
Ciononostante, non ho rinunciato alla lettura U.U 
Oggi vi lascio l'incipit di uno dei prossimi libri che leggerò!
Rubrica settimanale creata da Alessia de Il profumo dei libri che consiste nel pubblicare l'incipit di un libro.
L'acqua è fredda e inesorabile mentre mi lambisce la guancia. Mentre mi sveglia battendo contro di me. Mentre mi riempie la bocca del sapore della solitudine.
Tossisco violentemente e apro gli occhi osservando il mondo intorno a me. Vedendolo per la prima volta. Non è un mondo che riconosco. Contemplo chilometri e chilometri di oceano blu scuro. Punteggiato di grossi oggetti galleggianti. Di metallo. Come quello su cui sono stesa.
E poi ci sono cadaveri.
Ne conto venti vicino a me. Due alla mia portata. Anche se non oso provare ad allungare una mano.
I loro volti esanime sono raggelati in una smorfia di terrore. I loro occhi sono vuoti. Fissi nel nulla.
Mi premo un palmo contro la tempia pulsante. Sembra che la mia testa sia fatta di pietra. Tutto è monotono e pesante e filtrato attraverso una lente sudicia. Chiudo gli occhi.
Le voci giungono un'ora dopo. Dopo che è calata la notte. Le sento fondere l'oscurità. Gli ci vuole un'eternità per raggiungermi. Una luce squarcia la nebbia fitta e mi acceca. Nessuno parla mentre mi tirano fuori dall'acqua. Non ce n'è bisogno. E' chiaro dall'espressione dei loro volti che non si aspettavano di trovarmi.
Non si aspettavano di trovare nessuno.
Nessun superstite, per meglio dire.
Cosa ne pensate? Io non vedo l'ora di leggerlo (:
Fatemi sapere i vostri pareri!

26.1.15

From my wishlist #12 Sequels

Buon pomeriggio divoratori ♡.  
Oggi avrei voluto pubblicare una recensione ma purtroppo non ho tempo per scriverla. Dunque vi propongo un post che avevo già preparato della rubrica From my wishlist

From my wishlist è una rubrica settimanale (lunedì) che ho inventato io. Lo scopo della rubrica è mostrarvi tre libri della mia wishlist a seconda del tema della settimana. I temi potete trovarli qui.
Tre sequels di tre serie che ho iniziato.
Questa volta non ho inserito la trama per evitare di fare degli spoiler (a volte cade l'occhio v.v). Se siete curiosi potete cliccare sulle cover e sarete rimandati alle schede su Goodreads.
17451911

Ho letto Divergent più di un anno fa e mi era piaciuto tantissimo. Dopo non so per quale motivo non ho continuato la serie. Dicevo sempre che lo avrei fatto ma in realtà rimandavo sempre e la mia voglia iniziava un po' a scemare. Allora ho deciso di vedere prima il film per fare un bel ripasso e poi continuare la trilogia. E invece non l'ho fatto. Il punto è che se una serie non la continuo subito, rischio di uscire "dall'atmosfera" della storia (diciamo così). Ho dimenticato alcuni dettagli e alcune scene e sinceramente iniziare a leggere un libro in questo stato un po' mi scoccia. Devo ammettere che questo era successo anche con Schegge di me, per questo avevo sempre rimandato la lettura di Unravel me. Alla fine mi sono lanciata e sono riuscita a ritornare in sintonia con i personaggi e la storia.
Per questo motivo Insurgent è in wishlist da così tanto tempo! Al momento giusto mi lancerò su questo volume, sperando che mi prende come mi aveva preso Divergent.
The eternity cure è il sequel di Immortal Rules, in italiano Regole di sangue. Mi era piaciuto molto il primo volume e, a differenza di Divergent, nonostante sia passato un bel po' dalla lettura di questo libro mi ricordo la storia nei minimi dettagli. Vorrei tanto leggerlo in inglese e mi hanno detto che lo stile della Kagawa non è per niente difficile. Credo proprio che mi lancerò sulla lettura di questo libro al più presto!
Chaos è il seguito di Delirium. Molte mi avevate detto che il secondo volume è migliore del primo. Io sono curiosa ma con questa trilogia ho lo stesso problema di Insurgent e.e
Morale della favola: non inizierò più serie se non ho a disposizione tutti i libri.
.
.
.
.
.
.
AHAHAHAHAHAH
Pareri su questi libri?
Ditemi tre sequel dalla vostra wishlist♡.

24.1.15

Bookish playlist #1 Blue

Buongiorno, divoratori c:
Oggi do il via ad una nuova rubrica che unisce musica e libri *_*
Volevo creare da tempo una rubrica del genere ma ho sempre rimandato perché non sono per niente brava a collegare una canzone ad una storia. Dunque, questa rubrica consisterà soprattutto nel riportarvi un estratto di un libro in cui i personaggi ascoltano\cantano\danzano una canzone ma, ad esempio, parlerà anche delle playlist che gli autori creano per le loro storie o di quelle dei film tratti dai libri. Insomma, parlerà di musica e libri xD Sarà una rubrica casuale perché si sa, io e la puntualità non camminiamo di pari passo!
Rubrica casuale che tratterà di musica e di libri.
Il primo protagonista di questa nuova rubrica è Blue di Kerstin Gier. Durante una salto nel tempo, la protagonista Gwen partecipa ad una festa nella quale canta Memory di Barbra Streisand ..molti anni prima che sia scritta. Io, curiosissima, sono andata a cercare la canzone per rileggere il pezzo con il sottofondo musicale.
Gideon suonò qualche accordo e io riconobbi le prime note. Memory. Ah, sì, giusto. Gli sorrisi riconoscente. Che carino da parte sua accompagnarmi. Feci un profondo respiro. La prima nota era fondamentale in questa canzone. Se si sbagliava tonalità, tanto valeva smettere. Bisognava pronunciare «Midnight» in maniera limpida ma non incalzante. Fui soddisfatta del risultato perché mi riuscì come a Barbra Streisand. «Not a sound from the pavement, has the moon lost her memory? She is smiling alone.»
Guarda un po'. Gideon sapeva anche suonare il pianoforte. E neppure male, per di più. Oddio, se non fossi già stata così irrimediabilmente innamorata di lui, di sicuro me ne sarei infatuata adesso. Non doveva neppure guardare i tasti, si limitava a fissare me. E aveva un'aria un po' stupita, come qualcuno che ha appena fatto una scoperta sconcertante.
«All alone in the moonlight I can dream at the old days» cantai solo per lui. La sala aveva un'acustica eccezionale, sembrava quasi di cantare con un microfono. Forse dipendeva dal fatto che tutti erano in perfetto silenzio. «Let the memory live again.» Era molto più divertente che con Sing Star.
Non è bellissima?
Spero che questa nuova rubrica sia di vostro gradimento ♡

21.1.15

Weekly Recommendation #3

Buon pomeriggio, lettori. Eccoci con un nuovo appuntamento della rubrica Weekly Recommendation in collaborazione con Sweety Readers. 
Weekly Recommendation è una rubrica bisettimanale in collaborazione con Sweety Readers. Ogni due settimane vi consigliamo due libri -uno che abbiamo già letto, uno che vorremmo leggere- in base a dei criteri ben precisi.
Questa settimana ci siamo ispirati al libro Slammed\Tutto ciò che sappiamo dell'amore. Non sono un amante dei romance ma questo della Hoover mi è piaciuto davvero tanto. Uno dei temi del libro è l'amore tra professore-alunna, dunque un amore proibito anche se la definizione migliore sarebbe un amore complicato, sudato, sofferto. Il libro che mi viene in mente è Shiver di Maggie Stiefvater. L'amore tra Grace e Sam è davvero qualcosa di unico e intenso, fatto di sguardi e di silenzi..un amore che purtroppo non è destinato a durare a lungo perché Sam tutti gli inverni si trasforma in un licantropo e prima o poi si trasformerà definitivamente. 
Invece, un libro che mi piacerebbe molto leggere è Il cavaliere d'inverno. Ho sempre letto delle recensioni positive su questo libro e poi la mia amica non fa altro che lodarlo. Spero di leggerlo prima o poi ma soprattutto spero di non essere la solita pecora nera
Un altro libro che invece mi è venuto in mente, è esattamente quello che ha letto Juliette. Vi invito a dare un'occhiata al suo post se volete scoprirlo!
Dunque, che ne pensate delle mie scelte? Che libro consigliereste?

20.1.15

La trilogia delle gemme: Red, Blue, Green.

Buongiorno divoratori :3
Oggi vi parlo della trilogia delle Gemme di Kerstin Gier che ho iniziato a dicembre e finito giusto ieri. Ovviamente non ci saranno spoiler e potete leggere la recensione anche se non avete ancora letto Red.
Per le trame dei libri cliccate sulle cover :3

Red, Blue e Green sono state delle letture molto piacevoli ma non nego il fatto che le mie aspettative sono state un po' deluse. Ho sempre letto recensioni positivissime e su GR il rating più basso è di tipo quattro stelline o_o. Perciò potete capire le mie aspettative!
Innanzitutto, se la Gier o la ce avesse deciso di pubblicare la trilogia in un unico libro, probabilmente lo avrei apprezzato molto di più. Red è molto introduttivo, nel senso che in trecento pagine non succede un bel niente. E non ha nemmeno un finale ._. finisce esattamente nel bel mezzo della storia (anzi, quale "mezzo" della storia? Questa storia ha praticamente solo l'inizio!). Stessa cosa con Blue, stessa cosa con Green. Giuro che questi finali-non-finali mi hanno fatto diventare una bestia! Un libro senza finale che libro è? 
Ad ogni modo, finali a parte, non sono state delle pessime letture!
Ciò che mi ha tenuto incollata alla storia è lo stile della Gier che, seppur non è il massimo, è piacevole e a tratti divertente. La storia mi ha intrigata tantissimo! E' il primo libro che leggo sui viaggi del tempo e devo dire che ero piuttosto curiosa, ma non sono stata soddisfatta appieno. Non so cosa mi aspettassi da questo punto di vista, ma di certo molto di più. A fine libro era più confusa che persuasa, anche per quanto riguarda la storia in generale. Molti situazioni sono risolte in maniera frettolosa e spesso banale. 
In Red mi era piaciuta Gwendolyn, un personaggio davvero fuori dal comune. Peccato che verso la fine del primo libro si innamori follemente di Gideon. E sono passati solo 3 giorni (lo dice anche la sua amica Leslie). Assurdo! Io odio l'amore a prima vista e magari poteva andare se si trattava di una semplice cotta..ma qui parliamo proprio di amore *potrei vomitare, cit.* E' stato un vero peccato, perché Gwen aveva tutte le caratteristiche per essere un personaggio fantastico. Successivamente, in Blue, praticamente si strugge d'amore e piange ogni due pagine. In Green si lagna di meno, ma ormai la Gwen conosciuta in Red è andata. 
Poi non parliamo degli altri personaggi, tutti stereotipati e poco approfonditi. Anche questo è stato un vero peccato perché molti di loro mi incuriosivano. Gli unici che ho apprezzato davvero sono Lucas e Xemerius, lo spirito di un doccione delle sembianze di un gattone! L'ho trovato molto simpatico e coccoloso :3 Gideon non mi ha fatto per niente impazzire. In Blue l'ho praticamente odiato e si riprende giusto un pochino in Green. Non mi esprimo su Charlotte, zia Glanda & co. Speravo che dopo tre libri questi personaggi prendessero un'altra piega e invece no, rimangono due personaggi stupidi e insulsi. Mi sarebbe piaciuto sapere di più anche su Lady Arisa. 
Un vero peccato perché nel complesso non sono state delle letture pessime. Aveva tutto il potenziale per essere una fantastica trilogia..

Complessivamente, assegno a l'intera trilogia tre stelline e mezzo, qualche punto in più per Red che, se devo essere sincera è quello che mi è piaciuto un pochino di più!
Adesso non mi maledite lol. 
Molti voi hanno già letto la trilogia, quindi in generale so cosa ne pensate. Mi piacerebbe sapere invece cosa ne pensate dei difetti che ho trovato io. A voi hanno dato fastidio? Fatemi sapere!

19.1.15

From my wishlist #11 classici

Buon pomeriggio divoratori! Eh, no! Non state avendo le allucinazioni..ho cambiato nuovamente grafica. Ultimamente quando entravo nel blog mi veniva voglia di prendere il computer e lanciarlo. Niente, non c'era verso di farmi piacere quella grafica <.<  Questa mi piace. E' piuttosto semplice e spero che duri un bel po' *contaci*.
Dunque, parliamo d'altro. Ultimamente sono stata piuttosto assente. Sono stata sommersa di compiti e ho studiato tantissimo (anche oggi tecnicamente dovrei studiare ma non ne ho le forze e.e). Non ho avuto tempo di passare dai vostri blog e spero di recuperare al più presto ç__ç nel frattempo, vi lascio un nuovo appuntamento con la rubrica From my wishlist 

Rubrica ideata da me che consiste nello scegliere tre libri dalla wishlist seguendo dei temi.
Il tema che ho scelto per questa settimana è classici
Madame Bovary, Gustave Flaubert, 1856.Madame Bovary , apparso a puntate sulla "Revue de Paris" nel 1856 e integralmente un anno dopo, incontrò subito un grande successo di pubblico - dovuto anche al clamore del processo a cui il suo autore, incriminato per oltraggio alla morale e alla religione, fu sottoposto -, imponendosi all'attenzione della critica come il capolavoro assoluto del romanzo moderno. Incentrato sulla superba figura di Emma Bovary - donna inquieta, insoddisfatta, simbolo di un'insanabile frustrazione sentimentale e sociale - e giocato su un antiromanticismo ideologico e formale di fondo, Madame Bovary , come ha scritto Vladimir Nabokov, "dal punto di vista stilistico eè prosa che fa ciò che si suppone faccia la poesia. Senza Flaubert non ci sarebbe stato un Marcel Proust in Francia, né un James Joyce in Irlanda. In Russia Čechov non sarebbe stato Čechov".

Dracula, Bram Stocker, 1897.Scritto da Bram Stoker nel 1897, fin dal suo primo apparire Dracula ha fornito l'archetipo alle numerose storie di vampiri che si sono succedute nella letteratura e nel cinema. Ispirato alle figure storiche del principe romeno Vlad II detto Dracul ("il diavolo") e di suo figlio Vlad III, l'Impalatore, Dracula-Nosferatu (colui che non more, il morto vivente) è un personaggio più che mai inquietante. Nel tratteggiarlo Bram Stoker ha dato fondo a tutte le risorse della sua fantasia e a tutti gli espedienti di un calibratissimo mestiere. E queste pagine si sprigiona così una magia che giunge fino alle soglie dell'incubo. Dracula rappresenta infatti in modo del tutto originale l'eterna vicenda della lotta tra il Bene e il Male, sulo sfondo di una storia che scaturisce direttamente dall'inconscio e, come tale, parla in termini che si impongono immediatamente alla fantasia di ciascuno di noi, per entrare nei nostri sogni più spaventosi. Né bastano esorcismi razionalistici a toglierle l'irresistibile suggestionerà possente ossessività che la pervade.

Il grande Gatsby,  F. Scott Fitzgerald, 1925.Chi è il misterioso e ricchissimo vicino di casa di Nick Carraway, a West Egg? E perché passa tanto tempo a fissare quella piccola luce verde che brilla su uno dei moli dell'altra sponda della baia? Il filo conduttore del capolavoro di Francis Scott Fitzgerald è il sogno impossibile cullato da Jay Gatsby. L'ambizioso giovanotto, che ha saputo conquistarsi con tutti i mezzi, leciti e no, prestigio, ricchezza e rispettabilità, vuol far rivivere l'amore fiorito un tempo tra lui e Daisy che un giorno lo ha respinto, povero e senza prospettive, per sposare il rampollo di una delle grandi famiglie americane. Ma i sogni più sono belli e meno hanno la possibilità di avverarsi. E Jay Gatsby non solo non riuscirà a strappare Daisy a Buchanan, pur gettando sulla bilancia tutto il peso del suo fascino e del suo potere, ma finirà addirittura col cadere, vittima innocente, sotto i colpi di un marito tradito messo sulle sue tracce, per vendetta, dal perfido rivale. Al di là dei riferimenti autobiografici, "Il Grande Gatsby" è sopratutto il ritratto di un epoca in cui il mondo dei contrabbandieri di alcolici si mescolava allegramente con quello dei banchieri e delle 'flappers' dei "Roaring Twenties", in attesa che la Grande Crisi seppellisse tutto sotto le macerie dell'"American Dream". 
Ultimamente ho una strana voglia di leggere classici o.o sarà che studiando letteratura nelle varie lingue mi capita spesso di trovare brani tratti da classici famosissimi. 
Dunque ho scelto Madame Bovary perché studiando letteratura francese praticamente viene citato in ogni pagina del mio libro. Odiando il francese, in un primo momento ero intenzionata a non leggerlo, ma dopo aver studiato Flaubert devo dire di essere abbastanza curiosa. Sarà perché il personaggio di Emma, per quanto egoista e idiota potrebbe sembrare, da un lato credo che sia più simile a noi lettrici di quanto immaginiamo.
Dracula perché mi piacciono i vampiri e, non so voi, quando una creatura soprannaturale è collegata a qualche personaggio storico (o alla storia in generale) mi fa impazzire *_* 
Il grande Gatsby perché ne ho sentito parlare bene e lo scorso anno mi ricordo che una delle verifiche di inglese era proprio su questo classico.
La lista è abbastanza lunga e credo proprio che proporrò di nuovo questo tema!
Aspetto il vostro parere su questi tre libri!!

14.1.15

Il richiamo del cuculo, Galbraith Robert

Buon pomeriggio, lettori c:
come potete notare (o forse no, perché sono solo io quella fissata), ho fatto qualche piccola modifica alla grafica. Adoro il rosso e questa sfumatura di verde, ma c'è sempre qualcosa che non riesce a convincermi. E che cavolo! Ad ogni modo, non sono qui per parlarvi di questo ma del primo libro terminato nel 2015!
Il richiamo del cuculo (Cormoran Strike #1), Robert Galbraith aka J. K. Rowling. Edito da Salani, Novembre 2013, 547 pagine.
Londra. È notte fonda quando Lula Landry, leggendaria e capricciosa top model, precipita dal balcone del suo lussuoso attico a Mayfair sul marciapiede innevato. La polizia archivia il caso come suicidio, ma il fratello della modella non può crederci. Decide di affidarsi a un investigatore privato e un caso del destino lo conduce all’ufficio di Cormoran Strike.
Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Strike riesce a malapena a guadagnarsi da vivere come detective. Per lui, scaricato dalla fidanzata e senza più un tetto, questo nuovo caso significa sopravvivenza, qualche debito in meno, la mente occupata. Ci si butta a capofitto, ma indizio dopo indizio, la verità si svela a caro prezzo in tutta la sua terribile portata e lo trascina sempre più a fondo nel mondo scintillante e spietato della vittima, sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata
Come sapete, i generi che di solito prediligo sono il fantasy, i distopici, a volte qualche ya. Ogni tanto dico che vorrei leggere qualcosa di diverso, uscire dalla mia "comfort zone" ma il più delle volte sono solo chiacchiere perché finisco per leggere sempre il solito genere. 
Iniziare Il richiamo del cuculo è stata una specie di (doppia) sfida. Partecipo alla challenge di Denise, Amazing Authors, e l'autrice del mese di gennaio è proprio la Rowling. Dato che ho letto tutta la serie di Harry Potter e non mi andava di rileggerla (non è che non mi andava..è che i libri li avevo preso in biblioteca allora, e se devo proprio rileggerla voglio comprami tutta la serie v.v) e le alternative erano Il richiamo del cuculo e Il seggio vacante. Inizialmente avevo pensato di lasciar perdere per questo mese, ma dopo ho deciso di leggere il primo nonostante non mi ispirasse granché. Avevo letto delle belle recensioni e volevo provare qualcosa di diverso, perciò ho pensato perché no?.

Durante la lettura dei primi capitoli mi sono annoiata e ho anche pensato di abbandonare il libro. Leggere più volte il resoconto della morte di Lula dai vari testimoni mi faceva confondere, altro che scoprire l'assassino! Dato che però non mi piace lasciare i libri a metà, armata di buona volontà l'ho portato a termine. E meno male, aggiungerei! Arrivata quasi a metà libro, quando iniziano ad emergere dettagli considerati insignificanti, la storia si fa molto interessante. Negli ultimi capitoli non sono riuscita a mettere il libro giù, troppo curiosa di sapere chi fosse l'assassino. Il finale mi ha lasciato leggermente delusa. Non è che non mi sia piaciuto -anzi, ho trovato tutto il ragionamento di Strike molto affascinante-, ma mi era sembrato piuttosto scontato. Lo avevo pensato sin dall'inizio ma dopo lo avevo scartato perché mi era sembrato troppo ovvio.

Comunque, tra alti e bassi, questo libro mi è piaciuto molto. Mi sono piaciuti i personaggi, Strike e Robin. Il primo è davvero molto intrigante e non parlo dell'aspetto estetico perché è un personaggio alquanto comunw, ma sto parlando della personalità. Robin è adorabile. Credo di aver riconosciuto la Rowling proprio in questo, nell'abilità di saper creare dei personaggi comuni ma allo stesso tempo speciali. 

Un consiglio per voi lettori? Non iniziate a leggere il libro pensando che sia della Rowling e quindi che vi debba piacere per forza. Credo che molte lettrici, fan dell'autrice, sono rimaste un po' deluse proprio per questo. Ricordatevi che Il richiamo del cuculo non è Harry Potter.
Cormoran Strike
#1 Il richiamo del cuculo
#2 Il baco da seta

Spero che la mia recensione vi sia stata utile! Adesso non vedo l'ora di leggere Il baco da seta peccato il cartaceo costi tanto, argh.

13.1.15

Vincitori #xmasbookathon

Buon pomeriggio lettori!
Vi chiedo profondamente scusa se solo oggi, giorno *controlla il calendario* 13 gennaio, sto annunciando i vincitori della #xmasbookathon. Oltre al fatto che ho studiato, ammetto di essermi fatta prendere anche dalla pigrizia brutta bestia. Ho passato poco tempo sul computer e tutte le volte che mi sono collegata era per scrivere la fanfiction che avevo in mente da un paio di settimane. Ammetto che ho sempre sottovalutato le fanfiction ma come passatempo (e allenamento) credo siano piuttosto utile :D magari se la porterò a termine ve la farò leggere u.u
Ad ogni modo, andiamo al sodo!
Ha letto di più..
Roby Azzurra 6 libri
Siannalyn 5 libri
Rosa, Annalisa e Chiara 4 libri

Roby si aggiudica una copia cartacea di Hunted :D congratulazioni!

Il più social..
Annalisa Lupo! Complimenti, vinci due ebook a scelta tra Legend, Tutto ciò che sappiamo dell'amore, Tenebre e Ghiaccio, Cercando Alaska, I segreti di Coldtown, L'estate dei segreti perduti, The Raven Boys.

Vincono un ebook a testa..
Due persone random (scelte con random.org): Ambra e Chiara Ropolo!

Vince il gadget di Colpa delle stelle..
Chiara S.!

Complimenti ragazze! Come premio avevo messo anche un segnalibro digitale che avrebbero vinto tre persone random. Dato che quasi tutti state ricevendo un premio eccetto 3\4 persone, ho deciso di inviarlo a tutti i partecipanti ^^ 
Adesso inviatemi un'email all'indirizzo divoratoridilibri@outlook.it con oggetto #xmasbookathon e al più presto vi manderò tutto!

11.1.15

Recensione I cento colori del blu, Amy Harmon

Buona domenica, divoratori.
Scusate l'assenza, ma con l'inizio della scuola sono stata piuttosto occupata e credo che lo sarò per il resto del mese. A gennaio terminerà il quadrimestre e quindi sarò piena di interrogazioni fino al collo .-.
Avrei dovuto annunciare i vincitori della #Xmasbookathon, ma non ho avuto proprio tempo ç_ç dovevo farlo ieri, ma poi sono stata impegnata tutto il giorno, volevo farlo oggi, ma devo assolutamente mettermi a studiare..giuro che entro questa settimana avrete i risultati!

Comunque oggi vi lascio un breve parere sull'ultimo libro che ho terminato (risale al 31 dicembre ._. ho letto davvero pochissimo ultimamente!).
I cento colori del blu, Amy Harmon, 287 pagine. 3 Aprile 2014, Newton Compton.Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle: indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le sue emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere…

Questo libro era in wishlist sin dalla sua uscita. Ho aspettato tutto questo tempo per leggerlo soltanto perché non vado molto d'accordo con questo genere e avevo paura che fosse l'ennesimo ya pieno di cliché..invece mi ha sorpresa tantissimo!

Dunque, l'idea di base, quella della cattiva ragazza che si innamora del professore, mi attirava parecchio ma allo stesso tempo avevo paura che fosse qualcosa di visto e rivisto. Invece no! La storia non è basata sulla storia d'amore tra i protagonisti, ma il tema principale è la "redenzione" di Blue, che avviene lentamente. E' uno di quei personaggi che odia tutti e che fa di tutto per farsi disprezzare. Proprio per questo pensavo che non avrei sopportato la protagonista per l'intero libro e invece la Harmon mi ha sorpreso un'altra volta perché non è stato per niente così. Blue dopo qualche capitolo mi è piaciuta e per tutto il tempo ho fatto il tifo per lei anche se spesso non ho condiviso le sue scelte. Ad ogni modo, credo che siano proprio i suoi sbagli ad averla reso un personaggio realistico, sbagli che durante il libro l'hanno fatta crescere tantissimo . Darcy, che porta lo stesso nome del protagonista di Orgoglio e Pregiudizio e che abita in una casa che si chiama come quella del classico (madre ossessionata dal libro..una di noi praticamente), è il nuovo professore di storia e inizialmente il suo rapporto con Blue non è tra i migliori..ma piano piano i due ragazzi iniziano a conoscersi e Darcy aiuterà tantissimo Blue a capire sé stessa. Ho apprezzato il fatto che la storia tra i due protagonisti cresce pagina dopo pagina e non da un capito all'altro.  
Quella della Harmon è una storia ben costruita, ricca di elementi -non lascia niente al caso, tutto viene spiegato- e che a tratti mi ha emozionato (emozionato per me significa occhi lucidi, di solito non vado oltre XD). Forse avrei preferito che l'intera storia venisse compresa in quell'arco di tempo che rappresenta l' "evento" principale del libro perché negli ultimi due\tre capitoli a tratti mi sono un pochino annoiata. Oddio, non so proprio come spiegarlo, spero che mi abbiate capito!
Del resto non posso lamentarmi. Mi ha sorpreso, ho passato delle ore piacevoli e non ho odiato tutti per l'intero libro, anche se, ammetto, speravo che Darcy entrasse nella mia lista di bookish boyfriends. Mi è piaciuto, ma ci sono protagonisti maschili molto più interessanti! Sarà che dopo Jem, Chaol e Warner ho aspettative piuttosto alte per i personaggi maschili U.U
Bello!
Dunque, che mi dite di questo libro?
So che presto uscirà un nuovo libro della Harmon..non vedo l'ora di leggerlo!

7.1.15

Weekly Recommendation #2

Buon pomeriggio, lettori. Com'è stato il vostro rientro a scuola? Il mio fantastico. Perché non c'è stato lol. Non ho sentito la sveglia U.U
Ad ogni modo, oggi ritorna la rubrica Weekly Recommendation, in collaborazione con Sweety Readers.

Weekly Recommendation è una rubrica bisettimanale in collaborazione con Sweety Readers. Ogni due settimane vi consigliamo due libri -uno che abbiamo già letto, uno che vorremmo leggere- in base a dei criteri ben precisi.
Questa volta abbiamo preso ispirazione da Tenebre e Ghiaccio, primo volume della trilogia The Grisha scritta da Leigh Bardugo. E' un libro che mi è piaciuto molto devo ancora recensirlo, sigh. L'ho trovato particolare soprattutto perché abbiamo a che fare con una cultura diversa dalle solite, ovvero quella russa. Devo dire che inizialmente tutti i termini stranieri che mi sono ritrovata a leggere mi hanno un pochino spaesata ma dopo un paio di pagine ho apprezzato tantissimo il fatto di non trovarmi davanti un libro "comune".

read - to read


Ho letto La cacciatrice di fate mesi fa e l'ho adorato. Parte del fascino del libro è dovuto a Kiaran alla mitologia scozzese. All'inizio può farvi confondere un pochino ma credetemi, l'apprezzerete tantissimo! Poi nel libro è compreso un piccolo glossario che mi ha aiutata tantissimo!
Vorrei leggere invece Aegyptiaca, un libro scritto da un autore italiano che tratta della cultura egizia. Ho letto recensioni molto positive e spero davvero di leggerlo al più presto!
Per leggere i consigli di Juliette, clicca qui (x).

Io torno a studiare, voi fatemi sapere cosa ne pensate di questi due libri! I vostri consigli sono ben accetti!

6.1.15

Aria di cambiamenti..

Buona Befana (?), divoratori. Eh, già. Le vacanze sono giunte al termine. Non so se essere felice o meno.
Sinceramente mi sono stancata di queste feste..e non per il cibo! Non so voi, ma a me scocciano questi cenoni con i parenti e compagnia bella. E' come se fosse domenica tutti i giorni e il ché non è una cosa molto positiva (odio le domeniche). Perciò, sono felice che sono finite anche se sono nella merda scolasticamente parlando (tutto quello che ho fatto in due settimane è soltanto il riassunto di due paginette di filosofia, D:) e anche se non potrò più dormire dodici ore al giorno *piange*.
Ad ogni modo, notate niente di strano? :D
*esempio random*
vi avevo già detto che avrei cambiato grafica, ed eccola qui! La "Universe Graphic" (giusto per curiosità, do nomi ridicoli a tutte le grafiche che creo lol) mi piaceva moltissimo, anzi, ad essere onesta, era la grafica più bella che avessi creato, ma purtroppo mi stanco subito. Devo dire che però è durata un bel paio di mesi (credo da ottobre!).
Per fare questa grafica mi sono ispirata ad un template che avevo creato lo scorso anno, ma adesso con il nuovo template ha in comune soltanto i colori, che adoro ❤
Sono sincera, questa che ho creato mi piace ma molti elementi ancora non mi convincono.
Partiamo dall'header. L'idea era quella di creare un header stile blockquote di tumblr (immagine a destra) ma impostata in quel modo i lati dell'header restavano vuoti. Perciò ho inserito il titolo del blog e inserito la citazione tratta da Ignite me in modo che occupasse lo spazio rimasto libero. Il risultato è questo. Non è che mi convinca molto, ma farò altri tentavi più avanti.
Non mi convince nemmeno il "post-footer". Questo è il mio punto debole. Non è che modificarlo sia difficile, anzi non lo è per niente, il punto è che non riesco mai a trovare l'abbinamento giusto. Giuro che ho provato 56262 combinazioni possibili ma proprio non riesco a trovarne una che mi piaccia. Argh.
Del resto però la trovo molto carina. Ci voleva proprio un bel cambiamento!
Ho creato anche dei nuovi banner un po'..come dire, "universali" in modo che ogni volta non debba rifarli da capo. 

Per quanto riguarda le rubriche ho deciso di fare alcuni cambiamenti.
Ad esempio ho deciso di abbandonare la Weekly Recap. Per quanto mi piaccia, credo che ultimamente stava diventando piuttosto inutile. Lascerò solo il recap a fine mese. Vorrei fare anche qualche modifica a quest'ultima rubrica. Credo che toglierò il recap dei film e delle serie tv e di farle una volta al mese o due nella rubrica Tv Series Addicted che non pubblico da tantissimo tempo. Ho deciso di togliere anche lo spazio dedicato alle cover e spostarlo nella rubrica In libreria & al cinema dove voterete la cover più bella tra quelle italiane e magari anche il poster cinematografico più bello. Questa però devo ancora pensarmela v.v


Altro cambiamento che ho deciso di fare riguarda le segnalazioni. Non farò più semplici post ma ho deciso di creare un'iniziativa dedicata agli autori italiani: Italian's corner. Se volete sapere di più o magari volete invitare qualche autore a partecipare, nel link trovate tutte le informazioni!
E questo è quanto. Spero anche di riuscire a pubblicare le altre rubriche che ultimamente ho un po' trascurato. Insomma, mi impegnerò per essere più attiva possibile!
Buona serata c:

3.1.15

TBR di Gennaio

Buona sera, divoratori c:
Ultimamente sto lavorando ad una nuova grafica :D nuova per dire..è una di quelle che ho utilizzato lo scorso anno ma sto modificando un paio di cosucce! E' quasi pronta, mi mancano solo la barra laterale e il piè di pagina. Ho come l'impressione che mi faranno impazzire e.e
Un po' mi dispiacerà abbandonare quest grafica perché mi piace tantissimo :\ magari la utilizzerò di nuovo un'altra volta!

Letture di Dicembre
Lo scorso mese avevo inserito sedici titoli. Già sapevo che non li avrei letti tutti ma ogni volta preferisco esagerare per avere più scelta! Dalla tbr ho letto soltanto cinque titoli:

I cento colori del blu, Amy Harmon ★ ★ ★ ★
Sapete il mio rapporto con gli ya. Questo stranamente mi è piaciuto molto. Mi è piaciuta la protagonista, la sua crescita, il suo rapporto con il professor Wilson che cresce piano piano. Alla fine mi stavo pure commuovendo!


Unravel me, Tahereh Mafi ★ ★ ★ ★ ★  
Ho già scritto una recensione senza spoiler, perciò non mi dilungherò. E' stato un ottimo sequel, addirittura migliore del primo.



La corsa delle onde, Maggie Stiefvater ★ ★ ★ ★ 
Letto con il gruppo di lettura e adorato.
La Stiefvater ancora una volta mi ha sorpreso.
Ho adorato tutti i protagonisti, ho adorato il rapporto di Sean con il suo cavallo, ho adorato il rapporto tra Sean e Puck che cresce pian piano..MERAVIGLIA.
Uno dei libri più belli in assoluto.

Red, Kerstin Gier ★ ★ ★ ★ 
Finalmente ho iniziato questa famosissima trilogia delle gemme!
E' stata una lettura molto piacevole e a tratti divertente.
I personaggi ancora non mi dicono niente (eccetto la protagonista che sembra molto simpatica, nche se a tratti proprio immatura), non mi sembrano niente di speciali (anche Gideon v.v). Il finale è stato..oh, aspettate. Quello non era un finale!
Può un libro finire così..tutto ad un tratto? Per un paio di minuti mi son chiesta se per caso non mancassero pagine!

Il risveglio, J. R. Ward ★ ★ ★
Ho già scritto una recensione anche di questo libro, perciò giusto due brevi frasi.
Mi avevate detto un po' tutti che come inizio non era un granché e quindi non avevo grandi aspettative. E' stato comunque una lettura piacevole che ho letto nel giro di qualche giorno. I personaggi sono molto interessanti (eccetto Wrath e Beth che ho proprio odiato ._.) e la storia in generale mi è piaciuta :3

La corsa delle onde ▪ Il risveglio ▪ Chi è Mara Dyer ▪ Red ▪ Heir of fire ▪ The Assassin's curse ▪ A little something different ▪ Origin ▪ Opposition ▪ Unravel me ▪ Il segreto del bosco ▪ Anna vestita di sangue ▪ Poteri Spezzati ▪ Strider ▪ La linea sottile ▪ I cento colori del blu
Una volta terminato Unravel me, avevo assolutamente bisogno di leggere Ignite me. E così l'ho letto in lingua ^^ non è stato per niente difficile! Poi ho avuto nostalgia di Jem, ho letto il manga di Clockwork Angel e infine, per superare il blocco del lettore mi sono dedicata alla rilettura di Hunger Games!


Ignite me, Tahereh Mafi ★ ★ ★ ★ 
Ho adorato ancora di più questo libro e  mi sto chiedendo come diamine farò a scrivere una recensione.
E' stati un vortice di emozioni.
Warnette. Kanjy. Aww.

Clockwork Angel, Cassandra Clare, HyeKyungBaek ★ ★ ★ ★
Inutile dirvi quanto sono bellissimi i disegni **
Ovviamente non è la stessa cosa di un libro, i fatti avvengono molto velocemente..ma è stato comunque carino c:


The Hunger Games, Suzanne Collins
Sapete già che Hunger Games è una delle mie trilogia preferite e, quando ho avuto il blocco del lettore, ho deciso di provare a rileggere questo libro. Diciamo che ci sono riuscita solo in parte. Arrivata a circa metà libro ero così stressata che stavo pensando di lasciar perde..poi fortunatamente è tutto passato!

  • Stephen King e Robert Galbraith (alias la Rowling) sono gli autori del mese per la sfida Amazing Authors , perciò ho deciso di provare con Misery e Il richiamo del cuculo.
  • Ho deciso che da ora in poi cercherò di leggere almeno un libro in lingua al mese. Ho scelto: Heir of fire che non ero riuscita a leggere lo scorso mese ma che ho iniziato proprio ieri; Endless Knight, seguito di Poison Princess (dato che questo mese dovrebbe uscire il terzo volume).
  • Ho deciso di leggere Blue e Green per terminare la trilogia delle gemme.
  • Ho inserito My true love gave to me che ho iniziato a Dicembre ma che devo ancora finire e Fracture me, una breve novella.
Libri bonus
Ladri di sogni  e Le cronache di Magnus Bane.

Cosa pensate di leggere questo mese? Cosa ne pensate dei libri che leggerò? Fatemi sapere!
Buona serata ^^

2.1.15

Gruppo di lettura "La corsa delle onde" | Recap tappa #3 e conclusione.

Buon pomeriggio, divoratori! Oggi si conclude il gruppo di lettura del libro La corsa delle onde. In realtà terminava il 27 Dicembre, ma con le feste ho deciso di spostarlo ad oggi. 
 Calendario
• 26 Novembre | iscrizione
10 dicembre | recap tappa #1
• 11/17 dicembre | Seconda tappa: da capitolo 23 a 44 √
 17 dicembre: recap tappa #2
• 18/27 dicembre | terza tappa: ultimi capitoli √
→27 dicembre| recap tappa #3 e conclusione gruppo di lettura.

Ultimi capitoli
Puck riporta la giacca a Sean e lui le propone di cavalcare Corr. INSIEME. *muore*
Dopo una bella cavalcata oddio basta pensare ai doppi sensi, faccio schifo Puck ritorna a casa e trova Finn-sono-un-cucciolo-adorabile che pulisce la casa da cima a fondo perché in ansia per la sorella magari mio fratello pulisse la casa, uff. La mattina dopo dai Malvern si svolge l'asta dei puledri e il signor Benjamin Malvern sembra avere proprio un debole per il nostro adorato Sean e come non biasimarlo.
Kendrick è nato a cavallo e su un cavallo morirà un giorno, e credo non sia qualcosa che si può insegnare. E' uno di quei rari uomini che riescono a farsi sempre obbedire da un cavallo, ma che non pretende mai di più di quello che può dargli.
Nel frattempo il signor Holly ha una piccola conversazione con Puck e a quanto pare anche lui è un gran sostenitore dei due ragazzi uno di noi, uno di noi lalalala
Ad ogni modo la Stiefvater ci delizia con tante scene da far perdere la testa a delle fangirl come noi. Sean e Puck si allenano insieme e dopo lei lo invita a cena a casa sua. Stranamente, lui si presenta *fangirling*.
"Non sarò il tuo punto debole, Sean Kendrick."
[..] "Ormai è troppo tardi per questo, Puck."
La notte, Sean si sveglia al suono di un lamento. E' Edana, ferita così gravemente che non potrà più tornare a correre. Ma Sean capisce subito che dietro a tutto questo c'è Mutt e che le sue intenzioni erano di ferire Corr. Fortunatamente riesce a fermarlo in tempo.
Il giorno dopo scoprono che Tommy Falk, l'amico di Gabe è morto durante l'allenamento. Vedere Gabe così disperato mi ha straziato il cuore. Ma ci pensano Puck e Sean ha portare un pizzico di allegria con il loro bacio. PUCK E SEAN SI BACIANO.  *fangirling*
Arriva il giorno della gara e Sean e Puck si ribaciano in pubblico *doppio fangirling* 
"Sean" lo chiamo, e lui si volta. Gli prendo il mento con la mano e lo bacio sulle labbra. [..]
"E' di buon augurio" dico al suo viso stupefatto.
Anche il giorno della corsa la gente non rende le cose facili a Puck ma lei non si lascia scoraggiare.
Inizia la corsa e i due ragazzi si attengono al loro piano. Sean durante la corsa viene affiancato da Mutt che ferisce Skata, la sua capall uisce, e la spinge verso Sean. Questo cade in acqua insieme a Corr, ma Skata trascina con sé Mutt e scompaiono nell'acqua. La gara viene vinta da Puck *urrà* ma appena si accorge che manca Sean, va a cercarlo e per un attimo lo crede morto ed è qui che mi stava venendo un infarto. Fortunatamente è vivo, ma Corr è ferito ad una zampa e non potrà più correre. 
Puck con i soldi che ha vinto ripaga l'affitto e compra Corr per Sean e questo vuole ridarlo all'oceano. Solo che una volta lasciato libero, Corr ritorna. 

Credo sappiate già quanto ho adorato questo libro, specialmente questi ultimi capitoli.
Non saprei dire la mia scena preferita. Sono così tante che ho perso il conto. Mi sono schifosamente emozionata nell'ultima scena XD
Qual è stata la vostra preferita? Siete soddisfatti del finale? Avreste voluto che la relazione tra Sean e Puck fosse più approfondita? Cosa ne pensate di Gabe? Andrà al continente? Il signor Holly sposerà la ragazza cieca? Sean e Puck andranno a vivere insieme e avranno tanti bambini?

Curiosità
Sapevate che faranno un film tratto da questo libro? Io sono felicissima e non ho fatto altro che cercare online altre notizie! Per il momento del cast non si sa nulla. Secondo voi, chi potrebbe interpretare Puck? Chi Sean? 

Dunque, questa è la fine! Spero davvero che vi abbia fatto piacere leggere questo libro insieme a noi (per dire, tanto lo so che non è stato un piacere per nessuno. Seguire le tappe è stata 'na tortura). Aspetto i vostri commenti e se avete già scritto delle recensioni potete lasciarle ^^

1.1.15

Another year is over {2014} and a new one just begun {2015}


Buon pomeriggio, divoratori ♥.
Felice anno nuovo! Sapete già che sono abbastanza pessima quando si tratta di fare gli auguri perciò mi limiterò ad augurarvi che quest'anno sia (ancora) migliore di quello appena passato ♥.
Per quanto riguarda il mio 2014 non saprei proprio cosa dire. Non è che la mia vita sia stata il massimo fino ad ora, però non mi lamento. Potrebbe andare peggio! 
Posso solo sperare che questo nuovo anno sia migliore c:
Per quanto riguarda invece la mia vita da lettrice e da blogger non posso proprio lamentarmi :D

Libri
Lo scorso anno ho deciso di partecipare a giusto un paio di reading challenge! Uno degli obiettivi del 2014 era di leggere 100 libri. Come sempre ho fallito *povera me* ma sono assolutamente contenta del traguardo raggiunto u.u ho letto ben 79 libri! Un record se prendiamo in considerazione i libri letti nel 2013 (circa una cinquantina!). 
Sono molto contenta non solo per aver letto un bel po' di libri, ma anche perché sono state davvero delle belle letture. Non farò una top ten semplicemente perché non posso scegliere solo dieci libri ma vi dirò quali tra questi hanno lasciato un segno ♥:
I cento colori del blu, Ignite me, World After, La corsa delle onde, Millennio di fuoco, Cercando Alaska, Raven Boys, The Infernal Devices, Città del fuoco celeste, La corona di mezzanotte, Scrivimi ancora, Prodigy, We were liars, Poison Princess, The Immortal Rules, Ti aspettavo, Tenebre e Ghiaccio, La cacciatrice di fate, Maze Runner, Onyx e molti altri.
L'unico libro che proprio non mi è piaciuto è Io amo un vampiro, che tra l'altro era solo mezzo libro .-.
Comunque, andiamo a vedere gli obiettivi del 2014:
  • Terminare più serie possibili | Ho iniziato tantissime serie (32) e ne ho terminate un paio (7). Altre (6) le ho continuate, altre ho intenzione di concluderle nel 2015. 
  • Leggere almeno dieci libri di autori italiani | Ho letto (6) libri di autori italiani come Cecialia Randall, Angela C. Ryan, Aislinn, Francesco Gungui e Isabel C. Alley e spero di leggere altro scritto da loro.
  • Un altro mio obiettivo del 2014 era di leggere alcuni libri in lingua e sono contenta di esserci riuscita! Ho infatti letto World After, Ignite me e qualche racconto. 
  • Leggere un libro per ogni lettera dell'alfabeto | 16\26 
  • Leggere anche libri di altro genere | Ho letto un manga e due classici.
  • Riletture | Ho riletto Hunger Games.

Per quanto riguarda  le sfide alle quali ho partecipato:
  • Stuck in a rut challenge - completata
  • Literary Exploration Reading Challenge - quasi completa, mi mancavano esattamente tre generi.
  • Bingo Reading Challenge YA - mi mancavano soltanto due obiettivi e.e
  • Bingo Reading Challenge - anche qui tre\quattro obiettivi e.e
Se siete interessanti ai libri che ho letto per queste challenge, date un'occhiata a questo post.


Blog
Quando l'anno scorso scrissi i propositi del 2014 (quelli che riguardavano il mio blog), tra questi c'erano raggiungere i 200 follower, ideare iniziative carine, creare nuove rubriche, crearmi una libreria (perché prima prendevo i libri solo ed esclusivamente in biblioteca), collaborare con qualcuno. Devo dire che sono riuscita in tutto: il mio blog conta 360 follower, ho partecipato al blogtour di Maze Runner insieme a delle fantastiche blogger, ho creato nuove rubriche, iniziative, collaboro con Juliette e ho tantissimi libri che non so dove mettere ♥.

Propositi per il nuovo anno e Reading Challenge 
  • Leggere 85 libri. Per quanto il mio orgoglio ne risenta, devo ammetterlo. Non riuscirò mai a leggere 100 libri. 
  • Leggere un libro per ogni lettera dell'alfabeto
  • Concludere un paio di serie
  • leggere almeno 8 libri in lingua
  • 10 libri di autori italiani
  • Leggere almeno 8 classici 
Parteciperò a ..



Quest'anno credo proprio che non organizzerò Challenge come la Theme Reading Challenge (a proposito, spero di annunciare i vincitori al più presto çwç) ma farò qualche mini-challenge durante l'anno.
E questo è tutto, per il momento! Se vi va di consigliarmi alcune sfide molto carine, ditemi pure **