13 marzo 2016

Recensione "Perfect. La perfezione di un attimo" di Alison G. Bailey

Buona domenica lettori!! Finalmente un attimo di pausa. Che settimana impegnativa! Mi sarebbe piaciuto programmare qualche post ieri, ma non ci sono riuscita. Spero di trovare del tempo per scrivervi in settimana, anche se ne dubito D': Adesso vi lascio la recensione di Perfect, libro uscito di recente con la De Agostini che ringrazio per avermi dato la possibilità di leggerlo. Attendo il vostro commento (:

Titolo: Perfect. La perfezione di un attimo
Autore: Alison G. Bailey
Editore: De Agostini
Anno: 2016

Può la vera felicità durare più di un attimo?
È quello che si domanda Amanda, diciotto anni e una vita di insicurezze, quando decide di rifiutare con ostinazione l’amore di Noah. Noah che è il suo migliore amico, la sua anima gemella, il suo cavaliere dall’armatura scintillante. Amanda sa che Noah potrebbe renderla felice, immensamente felice, ma sa anche che tanta felicità potrebbe non durare. E perdere Noah le spezzerebbe il cuore. Ecco perché preferisce rinunciare a lui, e all’illusione di un momento, piuttosto che vivere con il rimpianto di averlo perso per sempre.
Per molto tempo Amanda e Noah si rincorrono, soffocando la passione che li divora, gettandosi a capofitto in storie sbagliate e avventure di una notte. Ma quando un tragico evento sconvolge la vita di Amanda, le cose cambiano. Costretta a lottare con tutte le proprie forze per ricominciare, la ragazza capisce che al mondo non esiste dono più prezioso di ogni singolo istante in cui possiamo respirare, correre, ridere e… amare. E si rende conto di non avere più nemmeno un secondo da sprecare.
Perché, a volte, un solo attimo di felicità vale più di una vita intera.
Uno straordinario fenomeno del web, bestseller di Amazon. Commovente come Colpa delle stelle, sexy come After.

*il libro in questione mi è stato inviato dalla casa editrice in cambio di un'onesta opinione
Recensione
Per quanto i romance young adult non mi facciano impazzire, ho un debole per le storie di migliori amici che scoprono di provare qualcosa di più di una semplice amicizia. Per questo ho accettato di leggere Perfect, non aspettandomi comunque il capolavoro del secolo. Dopo aver letto due capitoli ho pensato chi me lo ha fatto fare? Ho avuto paura che fosse una bimbominchiata (passatemi il termine) pazzesca e che lo avrei odiato a morte. A fine lettura il mio parere oscilla tra è esattamente una bimbominchiata enorme e tra uhmm.

Dopo i primi capitoli che mi hanno fatto storcere il naso (soprattutto per il fatto che Noah, protagonista maschile, a quattordici anni fosse già tutto muscoli e addominali.............*inserire una serie infinita di puntini*), ho divorato la prima parte che ho trovato coinvolgente e carina. Dopo, purtroppo, la situazione degenera, soprattutto nella parte centrale. Amanda, la protagonista, è un personaggio immaturo, per non dire totalmente cretino. Non vuole stare con il suo migliore amico perché ha paura di rovinare tutto e perderlo (che poi sta cosa mica l'ho capita bene.) e, ok, la si compatisce perché ha paura, ma per quale motivo rifiutarlo per altre duecento pagine per la paura di rovinare tutto quando HAI GIA' ROVINATO TUTTO? Vi giuro che le duecento infinite pagine (perché ho avuto l'impressione che non finissero mai) è tutto basato su questo. Noah che le apre il suo cuore, lei che lo rifiuta perché sì, altrimenti la Bailey cosa avrebbe scritto in queste duecento pagine?
E' una storia troppo tirata per le lunghe, che poteva finire cento pagine prima perché non succede nulla, se non Noah che continua a scegliersi ragazze stronzissime e Amanda gelosa marcia che si incazza perché lui sta con persone non alla sua altezza, dopo che lo ha rifiuta più volte. Noah è uno con le idee chiare e sin da subito sa ciò che vuole. Mi è dispiaciuto molto che sia caduto nel solito stereotipo del ragazzo che va con tutte per dimenticare Amanda, ma dopo che viene rifiutato più volte mi sembra piuttosto logico che faccia la sua vita, al confronto di Amanda che continua a piange (GIURO, PIANGE OGNI DUE FOTTU*beeep* PAGINE) e frignare come una bambina. Ok se hai dodici anni, ma no a diciannove anni suonati! Quasi quasi mi chiedo cosa ci trovi Noah in lei, bah!

E vogliamo parlare dei personaggi secondi? Le ragazze sono tutte stronze che sbavano dietro a Noah, i ragazzi tutti bellissimi e sexy e stronzi e sexy e bellissimi e stronzi (il ridotto vocabolario della Bailey per descrivere i ragazz9. L'unico degno di nota potrebbe essere Dalton, ma mi sembra messo lì tanto per.

Adesso passiamo alla parte finale, la parte peggiore a mio parere. L'autrice inserisce un colpo di scena che veramente mi ha fatto pensare a lanciare tutto dalla finestra. Una cosa messa lì, tanto per occupare pagine di un libro che poteva concludersi duecento pagine prime. All'inizio sembra trattare l'argomento molto bene, ma dopo un paio di capitoli ti chiedi: possibile che venga risolto così facilmente? Che non se ne faccia cenno più avanti? SERIAMENTEEEE?


SPOILER 
(evidenziate a vostro rischio e pericolo)
Amanda ha una gamba amputata. Innanzitutto, com'è possibile che viene rilasciata dall'ospedale solo tre giorni dopo l'operazione? Non ho mai avuto problemi del genere (ringraziando Dio), ma mi sembra un po' strano che dopo un'operazione così delicata sia congedata. Tra l'altro, dopo i momenti iniziali difficili, sembra che gestisca piuttosto bene la situazione..della serie, guida con tranquillità, cammina, fa maratone, attraversa mari e monti. Dai, seriamente??
FINE SPOILER

Insomma, non mi è piaciuta e mi ha annoiata a morte. Infatti le ultime pagine le ho letto per il semplice fatto che mi piace finire ciò che inizio, altrimenti lo avrei abbandonato.

Un vero peccato. Un libro che è iniziato bene, ma che degenera capitolo dopo capitolo. Se l'autrice avesse gestito meglio la storia e non l'avesse tirata per le lunghe, avrebbe potuto essere anche una storia bellissima, perché quando ci si mette la Bailey sa anche fare centro. Mi sono piaciute anche le "citazioni" ad ogni inizio capitoli che poi si scopre essere nientedimeno del diario di Amanda.

Un libro con ottimo potenziale non sfruttato appieno. Peccato!

PERFECT

  • #1 Perfect. La perfezione di un attimo 
  • #2 Past Perfect | storia di Brad, personaggio secondario [inedito]
  • #3 Presently Perfect | storia dal punto di vista di Noah (?) [inedito]

30 commenti:

  1. >_< non so perché, ma un po' me l'aspettavo!! La trama mi è sembrata qualcosa di già visto e anche se sono curiosa ho avuto un rifiuto verso questo libro. Forse il mio sesto senso per una volta ha fatto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah il tuo sesto senso non ha sbagliato!

      Elimina
  2. Mhh ero incuriosita all'inizio da questo libro ma, adesso, non penso che lo leggerò più. XD Non mi sembra proprio il mio genere e un po' mi ha fatto ripensare a My dilemma is you per i comportamenti dei personaggi. Poiché non penso che lo prenderò mai, ho letto lo spoiler e adesso sono ancora più sicura di non leggerlo! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. My dilemma is you non l'ho letto e non ho intenzione di farlo, perciò non saprei dirti quanto si somiglino xD però se non ti ispira io ti consiglio di evitare ^^"

      Elimina
  3. Azz....avevo letto una recensione decisamente positiva e poi leggo la tua e......mi viene il latte alle ginocchia. Io ormai l'ho preso, quindi lo leggerò, ma abbasserò le mie aspettative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari a te piacerà di più c: sono curiosa di leggere la tua recensione!

      Elimina
  4. Ma perché ti punisci periodicamente leggendo questa roba? xD
    Hai qualche colpa da bilanciare? u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah non lo so! Sarà perché lo scorso anno ho letto davvero pochi libri terribili.. xD comunque, questo è l'ultimo, sul serio XD

      Elimina
    2. Lo dici ogni volta, ma ricadi sempre nel tunnel!!

      Elimina
  5. La riabilitazione per cose del genere dura, se non mi sbaglio, all'incirca due mesi perché improvvisamente ti ritrovi senza l'equilibrio proprio. Ma più di quello, mi ha fatto storcere il naso la parte dopo. Quando, beh, si riscopre che ha la medesima cosa che aveva prima. É irreale che sia migliore rispetto alla prima volta quando non é così.
    Comunque, sono d'accordo sulla maggior parte delle cose che hai detto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, assurdo. Mi incavolo da morire quando le autrici approfittano di temi del genere!

      Elimina
  6. Pienamente d'accordo con te!
    L'unica parte che effettivamente mi è piaciuta è quella riguardante Dalton e quella dei bigliettini alla fine, dove è scesa qualche lacrimuccia.
    Per il resto nada, nada, nada.

    RispondiElimina
  7. Assolutamente d accordo con ogni parola della tua recensione!
    La storia diventa capitolo dopo capitolo tanto assurda quanto noiosa,Tweet è uno dei peggiori personaggi letti,perché Noah la ami è un mistero,Dalton meriterebbe ma purtroppo non basta e il finale...boh!Sul fisico di Noah da ragazzino ho avuto lo stesso tuo pensiero,ma per favore!!😂C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tweet poteva anche essere un ottimo personaggi, perché nei primi capitoli non mi era dispiaciuta. Quando inizia a lagnarsi e a piangere e ancora a lagnarsi mi ha fatto cadere le braccia!

      Elimina
  8. Ammetto che non mi ispirava per nulla, ma dopo aver letto la tua recensione mi sono definitivamente messa l'anima in pace. Questo lo passo... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene, non ti piacerebbe, ne sono sicura XD

      Elimina
  9. Sei già la seconda che mi dice che non ne vale granché la pena! Quindi passo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, be', a te non piacerebbe, quindi fai bene!

      Elimina
  10. Io sono inorridita già solo a leggere "commovente come Colpa delle Stelle, sexy come After"...perché, che strano incrocio dovrebbe essere?
    Comunque hai tutta la mia stima per aver iniziato e portato a termine una lettura del genere :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah sai che io ho visto questa frase solo dopo aver accettato di leggerlo? Mi sono maledetta da sola dopo ahaha

      Elimina
  11. Quanti pareri discordanti su questo libro, è proprio uno di quelle storie che non colpisce tutti o comunque non colpisce allo stesso modo. Quando succede così alla fine penso che la cosa migliore sia farsi un'idea propria e infatti ho deciso che appena smaltisco un pò di letture la comincio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene! Se dovessi leggerlo sono curiosa di sapere da che parte stai! :D

      Elimina
  12. anche io l'ho letto, anche velocemente direi, ma ho patito tanto il fatto che frigna sempre e poi anche il finale. Ma l'ultimo colpo (l'ultimissimo dico, femminile) poi? A che scopo. Un buonismo che mi ha fatto prudere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho divorato la prima parte, poi invece ho iniziato a faticare!

      Elimina
  13. Ok, ora che l'ho letto Giusy posso dirlo... TERRIBILE!
    Lei inciampa e.. taaak Cancro osseo. Assurdo.
    Cliché a go go: Per dimenticare il cuore ferito esce con un altro che si sapeva già dal 1900 che era una bufalata. Rimane incinta... come? con lo spirito santo? in un giorno in cui sono stati a letto? E poi me lo dici così, in 2 righe quando ci hai messo un intero romanzo a spiegare il perché lei non può stare con lui e tutt'ora è ignoto. E poi... Come fa a correre se ha una gamba amputata e non si è ancora abituata? Basta mi vado a leggere Signora della Mezzanotte. almeno avrò un po' di conforto da Cassandra Clare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAH gli young adult sono i nuovi fantasy! Troviamo più roba irreale in questi che in quelli!

      Elimina
  14. Non l'ho ancora letto, ma da quanto vedo nessuna sopporta questa Tweet XD

    RispondiElimina
  15. letto anche io e non mi è piaciuto molto,antipaticissima la protagonista Amanda, Mi è salito proprio l'istinto omicida! hahaha

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.