7 novembre 2016

Recensione "E' solo una storia d'amore" di Anna Premoli

Buon pomeriggio bellissimi. Di recente ho ricevuto dalla Newton Compton E' solo una storia d'amore, nuovo libro dell'abilissima autrice italiana Anna Premoli. In passato ho letto dei libri di quest'autrice che mi hanno sempre divertito, per questo non ho potuto aspettare un secondo di più e l'ho divorato all'istante!

Titolo: E' solo una storia d'amore
Autore: Anna Premoli
Anno: 2016
Editore: Newton Compton Editore
Amazon: ebook | cartaceo
Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l’unico, l’agente letterario e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?
Cosa abbiamo qui? Un autore di successo alla deriva e un'autrice di romanzi rosa in vetta alle classifiche. Lui è un donnaiolo piuttosto arrogante, considera la narrativa rosa romanzetti per donne frustrate; lei invece è tutt'altro che insicura e romantica, come spesso vengono etichettate le autrici e le donne che leggono questo genere. I due però, per un motivo e per un altro, si ritroveranno a passare del tempo insieme e.. non vi resta che leggere il libro per scoprirlo! ;)

Rispetto agli altri libri della Premoli che ho letto (Ti prego lasciati odiare, Come inciampare nel principe azzurro, Tutti i difetti che amo di te) questo libro l'ho trovato più maturo e per certi aspetti anche riflessivo. Negli altri suoi libri mi è capitato di incontrare personaggi che battibeccavano, ma spesso si trattava di litigi sciocchi, anche se alla fin fine divertivano parecchio. Mi è piaciuto invece che in questo libro i personaggi non litigassero per sciocchezze e che, insomma, non si comportassero da bambini. Certo, il personaggio maschile, Aidan (che somiglia tanto tanto a Aidan Turner, e lo dice pure l'autrice :P), a volte si comporta in modo infantile, ma personalmente l'ho trovato adorabile. Punto di forza del romanzo è però la protagonista Laurel, una donna forte, indipendente e con i piedi per terra. Non sono da meno nemmeno i personaggi secondari, ovvero Norman (forse il mio personaggio preferito) e Alex. Ed ero già pronta a chiedere a gran voce un libro su questa coppia alla Premoli, ma a quanto pare ci ha anticipato e nei ringraziamenti del libro ha scritto che ci sarà *-*

Come dicevo prima, questo libro è più maturo perché ci fa riflettere sulla narrativa rosa, spesso considerata letteratura di serie b, non solo dagli uomini, ma anche dalle donne. Persino la stessa Laurel ha dei pregiudizi verso questo genere, anche se comunque in maniera involontaria. Ammetto che anche io a volte ho dei pregiudizi verso il rosa (e lo sapete benissimo xD) e questo libro sicuramente mi ha dato molto a cui pensare.

E' solo una storia d'amore per me è stata un'ottima lettura che mi ha piacevolmente tenuto compagnia per due giorni. Un po' sottotono rispetto agli altri libri che ho letto dell'autrice perché ricordo che quelli mi avevano fatto morire dal ridere, mentre questo, nonostante varie scene esilaranti, non mi ha divertito come speravo. Altra cosa che ho notato, e che personalmente devo ancora capire che effetto mi abbia fatto, sono i pensieri dispersivi dei personaggi durante scene importanti. A volte divagavano troppo e non riuscivo più a seguirli, tant'è che pensavo hey, aspetta. Dove eravamo rimasti? 

Del resto però è stata un'ottima lettura, che consiglio a tutte le amanti del genere e non. Magari la Premoli vi farà cambiare idea! Fatemi sapere cosa ne pensate :)

6 commenti:

  1. Ciao Giusy, per me è stato il primo libro della Premoli e mi è piaciuto molto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti consiglio di leggere anche gli altri, non resterai delusa, fidati! ^_^

      Elimina
  2. Anche a me è piaciuto molto, è vero è più "matura" la sua scrittura

    RispondiElimina
  3. Ciao, Giusy! Ho semplicemente amato questo libro, interessante sotto più punti di vista e divertente. Ottima lettura <3

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio. I vostri commenti sono l'anima del blog. Lo spam sarà automaticamente cancellato.